Indice Globale della Fame 2012

GARANTIRE UNA SICUREZZA ALIMENTARE SOSTENIBILE IN UN CONTESTO DI SCARSITÀ DI TERRA, ACQUA E ENERGIA

Nel 2012, a livello mondiale la fame rimane allarmante o estremamente allarmante in 20 Paesi. I tre paesi con livelli estremamente allarmanti sono Burundi, Eritrea (Africa Subsahariana) e Haiti. Anche l’Asia Meridionale soffre dei più alti livelli di fame.

Le cause risiedono nella crescente scarsità e degradazione della terra, nell’accaparramento delle terre (land grabbing) – soprattutto in Africa Subsahariana, dove l’affitto costa poco e i sistemi di regolazione sono deboli; il cambiamento climatico che causa scarsità idrica; e l’aumento dei prezzi dell’energia che aumenta a sua volta il costo dell’attività agricola.

Il GHI 2012 indica le seguenti azioni da intraprendere per rafforzare la sicurezza alimentare:

  • Assicurare i diritti di proprietà della terra e dell’acqua
  • Incoraggiare attività di mercato che promuovano un uso efficiente delle risorse naturali
  • Migliorare le tecniche che conservano le risorse naturali e promuovere un uso migliore di terra, acqua ed energia
  • Affrontare le cause primarie della scarsità di risorse: affrontare la crescita demografica permettendo l’accesso delle donne all’educazione e ai servizi di salute riproduttiva; abbassare le disuguaglianze sociali e di genere; mitigare l’effetto del cambiamento climatico attraverso l’agricoltura.

 Leggi il rapporto completo.