Maggio: Cesvi e l’agricoltura

#AGRICOLTURA

Quasi una persona su nove nel mondo è affamata; paradossalmente, nella maggior parte dei casi si tratta di piccoli agricoltori, ovvero di persone che lavorano per produrre cibo. In Uganda, Cesvi rivolge il proprio impegno proprio ai piccoli contadini che vivono nel Nord del Paese. Questi contadini, che per decenni hanno vissuto in campi profughi per sfuggire alle scorribande sanguinarie dell’Esercito di Resistenza del Signore, hanno ora fatto ritorno ai propri villaggi, e devono riprendere in mano le redini della propria vita.

I progetti agricoli del Cesvi nel Paese hanno l’obiettivo di assistere la popolazione nel cammino verso l’indipendenza e l’auto-sostentamento. Filo rosso che accomuna tutti i progetti è il coinvolgimento della popolazione, che diventa promotrice attiva del proprio sviluppo. Così, gli uomini ricevono un compenso per costruire strade e mercati che consentono loro la vendita dei propri prodotti agricoli, o per costruire latrine che migliorano le condizioni igienico–sanitarie dei propri villaggi; le donne sono messe a capo di gruppi di risparmio auto-gestiti; i contadini ricevono ad un prezzo “di favore” quegli strumenti agricoli (aratri, sementi, buoi, magazzini per lo stoccaggio) che permettono loro una produzione agricola più efficiente.

  • UGANDA LAND OF HOPE.
    Mostra multimediale sui progetti di sicurezza alimentare in Uganda.
    DOVE: Cascina Triulza
    QUANDO: dal 18 al 24 Maggio.
  • A LEZIONE CONTRO LA FAME.
    Laboratori per studenti sulle tematiche della sicurezza alimentare.
    DOVE: Cascina Triulza, sala workshops
    QUANDO: 18 e 22 maggio, dalle 10:30 alle 17:00.
  • LA SFIDA DELLA FAME.
    Politiche e pratiche per la sicurezza alimentare e nutrizionale.
    DOVE: Cascina Triulza, sala workshops
    QUANDO: 21 maggio, dalle 14:00 alle 18:00.

 

Torna alla pagina principale